“il mutuo non è un gioco. Troviamo quello giusto”

la scelta del mutuo è un passo importante e deve essere fatta con cura. Per questo motivo bisogna valutare bene tutti gli aspetti con particolare attenzione alle proprie risorse economiche, perché scegliere bene il mutuo significa scegliere una buona qualità della vita.

una volta individuato l’immobile che risponde alle Vostre necessità e Vi soddisfa, la scelta del mutuo dovrebbe essere fatta considerando quattro semplici aspetti:

  • Verifica della eventuale disponibilità economica. La somma che potrete versare come anticipo (si tratti di Vostri risparmi, di un aiuto da parte dei Vostri genitori, del ricavato dalla vendita di un precedente immobile) è molto importante, perché sottraendola dal totale dei costi di acquisto Vi consente di determinare con esattezza l’importo di mutuo da richiedere.
     
  • Scelta del mutuo. Come determinarla? Gli aspetti da considerare sono molteplici e in particolare giocano un ruolo chiave la durata, la tipologia di tasso e soprattutto l’importo della rata. Sotto quest’ultimo profilo, è bene ricordare che vige una regola d’oro: l’importo della rata non dovrebbe mai essere superiore a un terzo dei redditi familiari mensili.
     
  • Tipologia del mutuo. E’ un altro grande aspetto da considerare nella scelta del mutuo. Il mercato bancario in effetti consente al cliente che accede al credito immobiliare la possibilità di scegliere tra mutuo a tasso fisso, con la sicurezza per il cliente di pagare sempre la stessa rata indipendentemente dalle fluttuazioni dei tassi di interesse; mutuo a tasso variabile, mutuo che consente al cliente di beneficiare dei momenti di discesa dei tassi di interesse con l’abbassamento della propria rata, sopportando però al contempo i costi di aumenti dei tassi; mutuo a rata costante, una sorta di sintesi dei primi due tipi di mutuo: il tasso è variabile ma la rata non cambia. Il cliente paga quindi sempre la medesima rata, beneficiando o sopportando variazioni dei tassi di interesse attraverso una riduzione o un allungamento della durata del mutuo. Ma il mutuo può anche prevedere opzioni per cui il cliente potrà nel corso del mutuo passare da una tipologia di tasso ad un’altra facendone semplice richiesta alla banca, adeguando quindi il proprio mutuo alle variate condizioni di mercato.
     
  • Durata del mutuo. E’ un elemento che naturalmente si riflette sulla rata del mutuo. E’ quindi una scelta che deriva come conseguenza della rata che il cliente desidera sostenere. Oggi il mercato bancario è in grado di proporre a chi si avvicina all’acquisto della propria casa soluzioni di finanziamento che arrivano anche a 50 anni di durata!
     
  • Protezioni assicurative. Una volta individuato l’immobile che si desiderava e ottenuto il finanziamento per il suo acquisto è corretto tutelare l’acquisto fatto con delle adeguate soluzioni assicurative. Ecco allora la possibilità di garantire la protezione completa dell’immobile e di tutto ciò che è al suo interno, oppure quella di garantire il pagamento delle rate del mutuo anche nel caso di perdita del posto di lavoro o nel caso di impossibilità di lavorare come conseguenza di una malattia o di un infortunio. Oppure ancora la possibilità di estinzione del mutuo nel caso di prematura scomparsa del mutuatario. Ma non sono meno importanti sicurezze come il pagamento di bollette di gas, luce, acqua e telefono a fronte della perdita del posto di lavoro, oppure la certezza di un tempestivo intervento di un tecnico qualificato nel caso di improvvise rotture dell’abitazione acquistata.