mercoledì 19 settembre 2018

Nuova casa:
meglio COMPRARE O AFFITTARE?

Qual è la soluzione più conveniente?
Ecco cosa valutare prima di effettuare una scelta.

di Marco Padovese
Nuova casa: <br/> meglio COMPRARE O AFFITTARE?

Oggi tre italiani su quattro vivono in una casa di proprietà.

Investimento, necessità, sogno di una vita. Dietro una nuova casa ci sono tante aspettative, ma prima è necessario affrontare un grande dilemma: meglio comprare o meglio affittare?

Spesso la scelta è obbligata, ed è dettata dalla disponibilità economica. Per considerare di comprare è necessario infatti disporre di un capitale che copra almeno il 20% del prezzo dell’immobile, e se questa condizione non può essere soddisfatta in genere il problema non si pone.

Nel caso in cui invece si abbia qualche risparmio da parte e si possa accedere a finanziamenti, qual è la scelta migliore?

In Italia “il mattone” è da sempre un traguardo a cui aspirare, rappresenta una certezza ed è sinonimo di tranquillità per il futuro. Inoltre per molti è anche l’eredità da tramandare ai propri figli.

Nonostante nell’ultimo periodo le persone che scelgono l’affitto siano sempre di più, oggi tre italiani su quattro vivono in una casa di proprietà (molti di più rispetto agli altri paesi europei), e se consideriamo anche i circa 9 milioni di “seconde case”, è facile comprendere come mai l’87% dei beni reali in Italia sia costituito proprio dagli immobili di proprietà.

Fatte queste premesse, abbiamo cercato di riassumere i pro e i contro delle due opzioni:

PRO

  • Soddisfa il bisogno di stabilità e sicurezza.
  • I prezzi in questo momento sono ancora accessibili, conseguenza degli ultimi 7 anni al ribasso.
  • L’immobile può essere modificato in base ai propri gusti ed esigenze.
  • La casa di proprietà costituisce un’eredità per i figli.
  • Chi acquista grazie ad un mutuo è più propenso a risparmiare e a limitare le spese mensili.
  • Se si acquista una casa con superficie inferiore ai 100 mq la rata del mutuo è in genere inferiore all’affitto richiesto per lo stesso immobile.

CONTRO

  • Per ammortizzare l’acquisto sono necessari in media dai 10 ai 15 anni.
  • Il capitale investito non può essere destinato ad altri progetti.
  • L’immobile può essere soggetto a spese di manutenzione straordinaria.
  • Il valore di una casa dipende dalle variazioni del mercato.

 

PRO

  • Non si immobilizza il capitale, e si possono quindi differenziare gli investimenti.
  • Non si è vincolati a rimanere stabilmente nello stesso luogo, il che rende traslochi e spostamenti molto più facili.
  • Si può vivere in un’abitazione di una fascia più elevata rispetto a quella che ci potremmo permettere di acquistare.
  • Non si devono affrontare tutte le spese e gli iter burocratici legati all’acquisto di una casa.

CONTRO

  • Chi abita in un immobile affittato tende a spendere di più mensilmente.
  • Si è esposti al rischio di aumento degli affitti.
  • Non si possono apportare modifiche strutturali all’abitazione.
  • Bisogna spesso interfacciarsi con il proprietario di casa, il che comporta un investimento anche in termini di tempo ed energie.

Insomma, non esiste una risposta univoca che vada bene per tutti.  Anche io in diversi momenti della mia vita ho avuto modo di scegliere sia una che l’altra opzione, e sono certo che non esista una soluzione ideale per sempre e che una soluzione non escluda in futuro l’altra.

Ognuno di noi di fronte a questioni di così grande importanza deve considerare moltissimi aspetti che riguardano sì il mercato e l’andamento dei prezzi, ma soprattutto il proprio stile di vita, le necessità e le proprie aspirazioni.

Per questo è molto importante appoggiarsi a professionisti seri ed affidabili, che ti possano consigliare e aiutare a prendere la decisione migliore.

Se affrontare questa decisione ti disorienta, o se semplicemente desideri una consulenza o dei chiarimenti, contattaci o passa a trovarci nella nostra sede Gabetti a Portogruaro! Saremo felici di accoglierti e rispondere a tutte le tue domande.