mercoledì 27 maggio 2020

Fare sport a casa durante la pandemia

L’attività sportiva si può fare anche in casa. In quale modo? Ecco alcuni consigli e suggerimenti per poter mantenersi in forma anche stando a casa.

di Valentina Nadal
Valentina Nadal Foto profilo
Fare sport a casa durante la pandemia

Non rinunciamo allo sport, nemmeno durante la pandemia.

La pandemia e il Covid-19 hanno rivoluzionato molti aspetti della nostra vita: il lavoro, lo shopping, le relazioni e anche il fare sport. Partiamo dal presupposto che per me lo sport è diventato una passione, una valvola di sfogo, un modo per ricaricarmi. Da 8 anni sono insegnante di Jazzercise, per chi non lo conoscesse, è un allenamento che fonde Yoga, Pilates, Kickboxing, allenamento funzionale e di forza. Questa passione si è trasformata in pura energia, energia che trasmetto ai compagni e che a sua volta ricevo dagli allievi! Di conseguenza, nel periodo di isolamento forzato, come molti di voi, ho riscoperto il piacere di fare sport anche nello spazio di casa.

 

L’importanza dello sport

Quanto sia importante lo sport ce lo ricorda l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS). Anche nel periodo di pandemia le raccomandazioni non sono variate rispetto ai “periodi normali”, anzi l’OMS insiste nell’organizzare una routine virtuosa dove considerare nella giornata l’attività sportiva da praticare anche in casa.

Lo sport fa bene per moltissimi motivi, ma nel momento attuale alcuni vantaggi sono di vitale importanza:

  • aumenta le difese immunitarie, quindi contrasta le possibilità che ha il virus di contagiare il nostro organismo
  • riduce lo stress e l’ansia, che in questo periodo ci stanno mettendo a dura prova
  • migliora il sonno, aiuta il nostro corpo a ricaricarsi durante la notte per affrontare il giorno con maggiore energia psico-fisica.

Chiarita l’importanza dell’argomento, cerchiamo ora di capire come praticare sport dentro le mura di casa.

 

Spazi, abbigliamento e attrezzi

Fare sport in casa è molto semplice e sono sufficienti pochi elementi che ognuno di noi possiede: un PC o uno smartphone e internet. Aggiungo che lo sport da casa oltre ad essere semplice può essere molto divertente. Offre la possibilità di scegliere ogni giorno un allenamento diverso da fare direttamente dal salotto di casa. Di cos’altro abbiamo bisogno?

  1. Spazio. E’ necessario uno spazio particolare per poter fare sport in casa? Assolutamente no! Salvo attività fisiche particolarmente movimentate, non è necessario molto spazio. Circa 10 mq liberi sono sufficienti. Ne è la dimostrazione il fatto che io ho insegnato dal soggiorno del mio mini appartamento. E’ stato sufficiente riorganizzare un po’ l’arredo. Si possono sfruttare camerette, studi, soggiorni, terrazzi e giardini. Ovviamente per attività coreografate (quindi con un pò di ballo) meglio superfici lisce come piastrelle o parquet.
  2. Abbigliamento Anche qui direi nulla di particolare. Solo avere scarpe adatte al tipo di attività. In generale servono delle scarpe con una suola che ammortizzi i salti o anche semplicemente il peso del corpo. Alcune attività come yoga o pilates sono più adatte a piedi nudi.
  3. Attrezzi particolari? In realtà ci sono moltissimi fitness che sfruttano l’attività a corpo libero quindi tutto ciò che può servire è un tappetino per appoggiarsi a terra, ma che può essere sostituito con un asciugamano o un tappeto di casa. Viene utilizzato solo per fare da ammortizzatore con il pavimento quando si appoggiano le articolazioni più “ossute” come ginocchia o mani che potrebbero indolenzirsi su una superficie troppo dura. Altri piccoli attrezzi facili da recuperare sono i pesi, più o meno pesanti, che possono essere sostituiti con bottiglie di acqua o anche borracce ecologiche che ormai quasi tutti abbiamo. I più forzuti possono usare direttamente anche le casse d’acqua da 6 bottiglie. Altri attrezzi domestici facili da reperire sono la fit ball e le bande elastiche per rendere i classici esercizi un pò più intensi e differenti. Ma direi che ogni abitazione dispone già di attrezzi di vario tipo come tavoli, sedie e  scale. Ad esempio, queste ultime possono essere usate come step per lavorare con i muscoli delle gambe, i bastoni delle scope possono essere usati come “bilancieri” oppure anche nelle attività più lievi come la ginnastica posturale o lo stretching. Anche il divano può ricadere tra gli attrezzi da utilizzare, soprattutto per i più pigri, alzarsi e sedersi dal divano in maniera “controllata” comporta l’utilizzo di diversi muscoli sia delle gambe che dell’addome, praticamente è uno squat.

 

Quali attività fare? 

Qui si apre un mondo di possibilità. Ovviamente dipende dai gusti! Esistono diverse applicazioni per cellulare che creano programmi mirati, comprensivi di esercizi aerobici e anaerobici, anche senza l’utilizzo di musiche di sottofondo, ideali da fare anche in casa o in appartamento dove ci può essere il problema dei rumori troppo forti. Faccio qualche esempio:

  • Adidas Training: ha diversi programmi personalizzabili gratuiti oppure nella versione a pagamento ci sono allenamenti più completi e mirati. https://www.runtastic.com/it/
  • Train Up: creata da due ragazzi di Torino. Mette a disposizione una piattaforma gratuita per tutti gli insegnanti/personal Trainer che vogliono insegnare online. In questo modo si possono trovare insegnanti di tutta Italia e tantissimi formatori diversi che spesso non si trovano nei nostri paesi più piccoli. Si paga la singola lezione anche con cifre intorno ai 3€. Il bello di questa applicazione è che si forma una sorta di classe interattiva. https://home.trainup.fit/
  • Youtube: ci sono diversi video di fitness completamente gratuiti, unico svantaggio è che alle volte può capitare che l’allenamento venga interrotto da pubblicità.

In pratica la scelta è davvero molto ampia ma non è tutto. Se ami fare attività in compagnia è consigliabile iscriversi ai corsi delle proprie palestre. Infatti, molte associazioni sportive private, come quella in cui lavoro, si sono attrezzate per insegnare i corsi online tramite social come Facebook, oppure piattaforme come Zoom, con un abbonamento molto contenuto. In questo modo potete anche supportare e dare la possibilità di crescere anche alle attività locali, visto il momento difficile che stanno attraversando. Il bello di questi corsi online è che nonostante ognuno sia nella propria casa c’è la possibilità di interagire con gli altri. Nella maggior parte di questi corsi viene utilizzata la musica come base per gli allenamenti rendendo l’attività più divertente.

 

Conclusioni

Come ben sapete, dal 25 maggio alcune palestre e associazioni sportive hanno riaperto. Il servizio dei corsi on line disponibili da casa viene comunque al momento mantenuto. Concludo, quindi, lasciandovi un messaggio:

Non è importante come decidiate di allenarvi, ma l’importante è che lo facciate!

Siete liberi di praticare sport di qualsiasi tipo e in qualsiasi modo! E ricordate che se vi trovate a casa e non potete o non riuscite ad uscire potete sempre svolgere la vostra attività sportiva preferita anche comodamente all’interno o all’esterno della vostra abitazione. 

Buon allenamento a tutti!!