martedì 16 marzo 2021

Siamo aperti anche in zona rossa

Risposte alle domande più frequenti relative alle nuove restrizioni. Le attività immobiliari si possono fare? In che modo?

di Fabio Sivieri
Fabio Sivieri foto profilo
Siamo aperti anche in zona rossa

Ogni spostamento deve essere accompagnato da autocertificazione. Ricorda di portarla sempre con te.

Considerato il particolare momento che stiamo vivendo desideriamo essere d’aiuto nel comprendere meglio le restrizioni attive in seguito all’ultimo DPCM. In particolare entriamo in merito alle attività legate all’immobiliare e vediamo come gestire i prossimi appuntamenti in Agenzia. Riportiamo di seguito le risposte alle vostre domande più frequenti.

Oggi la situazione è ancora in continua evoluzione, per questo la pagina sarà soggetta a costante aggiornamento.

L’Agenzia immobiliare resterà aperta?

Si, al momento, anche nelle “aree rosse”, non è richiesto che l’attività immobiliare venga sospesa. L’agenzia  immobiliare può restare aperta al pubblico e ricevere i clienti in ufficio su appuntamento. Ovviamente viene mantenuto l’obbligo di utilizzo della mascherina e il mantenimento della distanza di sicurezza tra persone di almeno un metro. Per recarsi nei nostri uffici è necessario quindi fissare un APPUNTAMENTO e dotarsi di AUTOCERTIFICAZIONE. Di seguito vedremo meglio anche come compilare l’autocertificazione.

Si può uscire dal Comune o dalla Regione per venire in l’Agenzia? 

Anche in questo caso la Confcommercio risponde si. E’ possibile andare ad un appuntamento fissato in Agenzia anche se si trova fuori dal proprio comune o dalla propria regione. In tutti i casi è necessario compilare e portare con sè l’AUTOCERTIFICAZIONE. Quest’ultima serve a giustificare tutti gli spostamenti:

  1. da una Regione all’altra,
  2. da un Comune all’altro,
  3. all’interno del proprio Comune.

Si possono fare visite a immobili per valutare un acquisto o un affitto?

Sì. È permesso effettuare visite ad immobili anche fuori dal proprio Comune o dalla propria Regione. L’agente immobiliare e il cliente devono avere con sé l’autocertificazione e rispettare le attenzioni necessarie (mascherina, distanziamento). Le visite preferibilmente devono essere effettuate ad immobili vuoti.

Come compilare l’autocertificazione?

Nel sito del Governo è disponibile il modulo di autocertificazione per il mese di marzo 2021. Per aprire il pdf compilabile direttamente da pc clicca qui.

La prima parte del modulo va compilata con i propri dati personali. Di seguito, va indicata l’opzione “Altri motivi annessi….” e nella riga sotto specificare la motivazione dello spostamento con un testo simile a quello riportato di seguito.

“Appuntamento/visita per valutazione/locazione/acquisto/vendita di immobile con servizio di agenzia Immobiliare”.

È possibile recarsi presso un notaio per un atto di compravendita?

Si. Presentarsi presso uno studio notarile ricade nelle comprovate necessità di spostamento. Suggeriamo di farsi inviare dal notaio comunicazione scritta con indicata la data e l’orario di stipula dell’atto pubblico da allegare all’autodichiarazione. (L’autodichiarazione va compilata come indicato sopra specificando nella motivazione l’appuntamento per atto di compravendita)

Considerata la complessità della situazione si consiglia sempre di verificare eventuali disposizioni particolari presenti nel proprio territorio, come ordinanze comunali o regionali.

Le fonti alle quali ci siamo affidati sono il sito della Confcommercio e quello del Governo.

Sito della Confcommercio 

Sito del Governo

Per qualsiasi ulteriore dubbio o per maggiori chiarimenti vi suggeriamo di contattare il comando di polizia locale o gli organi competenti.

Testo realizzato in collaborazione con Anna Bonvicini